Articoli recenti


HANG INSTRUMENTAL MUSIC
Vi sono inspiegabili accadimenti che la vita ci fa vivere e talvolta non sappiamo come sia possibile il loro verificarsi . E' ciò che è accaduto a me quando scorrendo la mia personale pagina facebook, mi trovai a cliccare su un link che mi ha portato a scoprire un mondo superiore, ossia quello dell'Hang instrumental music. Rimasi stupita dalla potenza ancestrale di uno strumento così tanto particolare che a chi non lo conosce, non dà neanche l'idea di esserlo. Iniziai a scoprire così i vari artisti che riescono a diffondere con il solo tocco della mano un magico e pacifico suono armonico. Ciò che mi ha colpito è la capacità dell'artista di trasmettere pace attraverso la musica. Decisi dunque d'impulso, come usualmente agisco, ahimé, di dedicare una parte del mio blog alla conoscenza di questo magico strumento e dei suoi artisti. Tutto ciò in neanche un giorno....pensate la potenza quale potenza ha questo tipo di Arte!



HANG
L'Hang è uno strumento musicale idiofono che è stato ideato nel 2000 da Felix Rohner e Sabina Scharer, a Berna, in Svizzera. Gli strumenti idiofoni sono quelli il cui suono è prodotto dalla vibrazione del corpo stesso dello strumento, senza l'uso di corde o membrane tese, privo di una colonna d'aria a esser fatto vibrare. I suoi ideatori hanno fondato la Panhart Hanglau AG come società, società di commercializzazione dello strumento. La sua struttura si compone di due semisfere appiattite in acciaio temprato che gli danno la forma "a lente" unavolta unite. La particolarità si propone nelle sette cavità laterali, che circondano la protuberanza centrale. L'Hang è il prodotto di un'idea di due artigiani che ideavano in precedenza steelpan, perciò le varie cavità non sono altro che il prodotto artigianale mirato a produrre una scala intonata con la nota differente per ogni strumento. Inoltre è creato con fogli di acciaio nitrato e non necessita d'altro per essere suonato. Questa è la sua magia: per suonarlo basta la mano e il polso. Oltre al talento dell'artista che di solito lo suona appoggiandolo sulle ginocchia. Hang significa mano e si può ben dedurre perché visto che non solo lo si suona con essa, ma è con la mano, appunto, dell'artista che si sente la pace per mezzo della musica. E io, semplicemente, sarò felice di mostrarvi di volta in volta i vari artisti del genere poetico della musica come questo.